Cosa fare a Narni in un giorno: passeggiata nel borgo e Mole di Narni

COSA FARE A NARNI

 

Narni è un borgo medievale dell’Umbria, considerato l’ombelico d’Italia perché si trova esattamente al centro del nostro paese.

E’ una città arroccata su un promontorio da cui si vede un panorama meraviglioso che spazia sulla campagna umbra.

Conquistata non senza fatica dai Romani a causa della sua impervia posizione,  ebbe il suo massimo splendore nel periodo medievale, che lasciò architetture e monumenti importanti in tutta la città.

Il borgo di Narni è da vivere a piedi; passeggiare tra le sue stradine acciottolate in salita e ammirare i il verde della campagna circostante dai vari punti panoramici della città è qualcosa di magico.

Lasciate la macchina in uno dei due parcheggi proprio fuori il centro storico (Parcheggio del Suffragio o quello in Via Cappuccini Nuovi vicino all’Ospedale).

Via Arco Romano, Narni

 

Da qui si entra nella città passando sotto l’Arco Romano e ci si ritrova catapultati subito in una delle piazze più caratteristiche della città.

Si tratta di Piazza Garibaldi che con la sua deliziosa fontana e la facciata della Cattedrale di San Giovenale, che ne occupa un lato, regala subito una bella immagine.

Imboccate la ripida Via Arco Romano, una delle più caratteristiche della città, e inizierete già ad assaporare l’atmosfera di questo borgo.

Se poi vi  ritrovate ad attraversare le vie verso l’ora di pranzo, come è capitato a noi, sentirete i profumi che escono dalle cucine dei numerosi ristoranti collocati in questa zona del centro.

All’incrocio con Vicolo Belvedere si trovano le trattorie migliori della città.

Assolutamente da provare è la cucina tipica narnese di La Gallina Liberata.

Questo ristorante di piccole dimensioni propone alcuni piatti della tradizione e non solo, il tutto incorniciato da una bellissima vista e da un arredamento ricercato ed eccentrico.

Ristorante La Gallina Liberata – Vicolo Belvedere, Narni

 

Dopo aver messo qualcosa nello stomaco possiamo ripartire per la visita di Narni.

Via Giuseppe Garibaldi è l’arteria principale del centro, delimitata da palazzi medievali, racconta la storia di questo borgo.

A Piazza dei Priori, la principale della città, si possono ammirare due esempi di architettura medievale; il Palazzo Comunale, chiamato anche Palazzo del Podestà, e il Palazzo dei Priori, che con la sua caratteristica torre campanaria sulla destra, sorge dove in epoca romana c’era il foro.

 

Proseguendo sempre su Via Giuseppe Garibaldi, sulla sinistra, si incontrano i piccoli Giardini S. Bernardo, dove è collocato anche l’ingresso per Narni Sotterranea.

Anche Narni, come altre città Italiane quali ad esempio Osimo, Napoli e Roma, ha delle cavità sotterranee tutte da scoprire.

 Narni Sotterranea è infatti un complesso di ipogei, costituiti per la maggior parte da cisterne per l’acqua e da locali adibiti a differenti usi, come ad esempio cantine, depositi, nascondigli, cappelle o vere e proprie chiese.

Per assaporare maggiormente l’atmosfera di questa città è doveroso percorrere senza una precisa meta anche le altre vie minori del centro storico, come Via Aurelio Saffi dove si affaccia la graziosa Chiesa di San Francesco, o come la caratteristica Via del Campanile, che con la sua ripida scalinata crea un bellissimo gioco di prospettive.

Via del Campanile, Narni

 

Se decidete di visitare Narni durante i mesi primaverili o estivi però non potete perdervi anche i suoi dintorni, come la Gola del Nera, la Mole di Narni e le Cascate delle Marmore

 

LA MOLE DI NARNI

 

Vicino al borgo di Narni scorre il fiume Nera, che è proprio il fiume in cui si immette il fiume Velino creando le Cascate delle Marmore.

Incastonato tra le montagne, lungo tutto il suo tratto, è possibile fermarsi ed ammirare in vari punti le acque calme dal colore verde brillante.

La strada, che da Narni Scalo va alla Mole di Narni, costeggia costantemente il fiume Nera, il quale nel corso degli anni ha scavato una gola profonda tra le montagne.

Si tratta delle Gole del Nera, una zona immersa nella natura, dove è stata costruita una strada ciclo-pedonale, che rende possibile scoprire un percorso naturalistico in sella a una bici o a piedi.

Questo luogo è perfetto per gli amanti dello sport e della natura!

 

La Mole di Narni è una piscina naturale formatasi proprio lungo il percorso del fiume Nera, in cui è possibile fermarsi per fare il bagno e prendere il sole.

L’acqua qui assume un colore verde chiaro tanto da sembrare di trovarsi su una spiaggia caraibica.

La zona è stata recentemente riqualificata, trasformandola da sponda selvaggia del fiume in una zona balneare con qualche comfort in più; come ad esempio il solarium in legno a più piani, dove è possibile prendere il sole e appoggiare le proprie cose prima di fare il bagno.

Il fresco dell’acqua e i numerosi alberi che fanno ombra rendono questa oasi naturale un luogo perfetto dove rifugiarsi in una calda giornata estiva.

Anche se la zona è piuttosto ampia, nel week-end troverete sempre tantissima gente, quindi vi consiglio di svegliarvi presto e raggiungere questo luogo alle prime ore della mattina.

Il parcheggio si trova facilmente lungo la strada vicino all’ingresso.

Talvolta, proprio di fronte al viale d’accesso, si ferma un food truck che serve ottimi snack e bibite fresche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *