Velika Planina, un antico villaggio di pastori in Slovenia

Qualche tempo fa, su un altopiano verdeggiante nel cuore della Slovenia, esisteva un villaggio di pastori, con case in legno, mucche da pascolo e grandi montagne che vi facevano da sfondo.

Sto parlando di Velika Planina, un antico insediamento di pastori che ancora oggi non intende perdere la sua identità.

Infatti all’arrivo della primavera, l’altopiano si risveglia al suono dei campanacci delle mucche da pascolo, mentre i primi camini iniziano ad accendersi, i pastori fanno ritorno alle loro case estive e tutto intorno la natura sprigiona un colore verde intenso.

Velika Planina è uno dei più grandi insediamenti di pastori malgari ancora esistenti in alta montagna (circa 1500-1600 metri sul livello del mare), presenti in Europa.

La caratteristica di questo villaggio è rappresentata dalle piccole casette in legno, con i tetti di abete dalla forma appuntita, che regalano al visitatore un paesaggio fiabesco. 

In totale sono 140 capanne, tutte più o meno abitate, soprattutto da giugno a settembre.

Alcune sono state anche rimodernate e trasformate in piccoli Bed & Breakfast, pernottare qui è sicuramente un’esperienza indimenticabile!

Altre invece sono state trasformate in ristoranti dove è possibile assaggiare i prodotti locali, come il succo di mele,  i formaggi, i salumi, la polenta e il pane.

Ma come raggiungere questo paradiso?

 

Il modo più veloce per raggiungere l’altopiano è senz’altro quello di prendere la funivia che parte da Kamniška Bistrica, vicino al Campeggio Alpe, per poi continuare con la seggiovia fino alla cima.

Kamniška Bistrica è una piccola frazione tra le montagne poco dopo Kamnik, una città medievale slovena molto carina.

Vicino al Kamp Alpe è possibile parcheggiare gratuitamente la macchina nel grande parcheggio inghiaiato ubicato sul lato opposto rispetto alla funivia.

Da Kamniska Bistrica esiste anche un sentiero per raggiungere Velika Planina a piedi. Considerate però di impiegare tutta la giornata per salire e scendere.

Il costo della funivia è di 17 €  a testa andata e ritorno, ma risparmierete tempo ed energie, infatti in meno di 10 minuti si coprono circa 857 metri di dislivello.

Per gli orari della funivia, funzionante tutto l’anno, vi consiglio di consultare il sito di Velika Planina, sempre molto aggiornato.

Non appena scesi dalla funivia ci si ritrova in una splendida terrazza panoramica, da cui si ha una vista incredibile sulle alte montagne innevate della Slovenia.

Qui, per proseguire verso il villaggio, si hanno due scelte: 

Per chi è amante delle passeggiate in montagna si può raggiungere il centro di Velika Planina a piedi, seguendo i percorsi segnalati.

Per chi invece è un po’ più pigro, è possibile fare il biglietto, alla modica cifra di 2 € a testa, per la seggiovia (a due posti ed aperta) che conduce nel punto più alto dell’insediamento.

Io vi consiglio di percorrere a piedi questo ultimo tratto, dalla stazione d’arrivo della funivia al villaggio, in modo tale da poter già assaporare l’atmosfera suggestiva di questo luogo e di imbattersi nelle prime casette in legno.

 

Ancor prima di arrivare al raggruppamento di case più grande e iconico di Velika Planina, si incontra Zeleni Rob, uno dei ristoranti più buoni e grandi di tutto il villaggio. 

Se avete intenzione di mangiare qui, vi consiglio di prenotare. Noi, anche se non c’erano molti visitatori a causa della pioggia purtroppo non siamo riusciti a trovare posto.

Un volta in cima al Gradišče – la montagna su cui sorge Velika Planina – si può ammirare un panorama dell’altopiano davvero spettacolare!

Qui, arrampicandoci su alcuni massi, abbiamo trovato una cassetta metallica con all’interno un quaderno e una penna per poter scrivere qualche pensiero per gli altri viaggiatori o semplicemente apporre la propria firma.

Le cose da fare qui sono numerose: è possibile fare passeggiate più o meno lunghe, stendersi al sole e lasciarsi accarezzare dalla brezza di montagna, assaggiare il vero pasto preparato dai pastori, composto da latte fermentato con polenta, e raccogliere frutti di bosco tra i rovi.

Noi abbiamo subito deciso di fare una passeggiata ad anello attorno all’insediamento principale, godendo di una vista a 360 gradi sulla cittadina di Kamnik a valle e sul villaggio.

Abbiamo fatto una buona scorpacciata di lamponi, ci siamo fermati in una casetta di un pastore molto simpatico che ci ha portato pane, latte caldo e salame, tutto rigorosamente fatto da lui, e abbiamo osservato le mucche che pascolavano in mezzo a questi verdi prati! 

 

Purtroppo, verso 12.00, proprio in concomitanza con il nostro pranzo, il tempo ha preso una brutta piega.

D’altronde si sa che in montagna il clima è sempre molto variabile ed imprevedibile.

Così non abbiamo dedicato tutto il tempo che avremmo voluto alla visita di questo insolito villaggio.

Abbiamo quindi raggiunto la graziosa Cappella della Maria delle Nevi sotto una fitta pioggia e tanta nebbia, ma questa piccola “disavventura” ci ha fatto apprezzare ancora di più questa giornata.

Tra le tante cose che si possono fare a Velika Planina c’è la visita alla famosa grotta Vetrnica, raggiungibile attraverso uno stretto sentiero circolare e al museo di Preskar, dove viene conservato il trnič, un formaggio particolare della zona e dove ad accogliervi c’è un simpatico signore nel tradizionale abito da pastore.

 

Sicuramente il periodo ideale per visitare questo villaggio è l’estate, anche se ogni stagione regala uno scenario accattivante.

Con la neve assume un aspetto idilliaco, mentre in primavera i suoi prati verdi si colorano di violetto, grazie alla fioritura dei crocus viola (Aprile-Maggio).

Per apprezzare e capire appieno la cultura slovena è fondamentale visitare questo antico insediamento di pastori.

La Slovenia è sinonimo di natura e montagna e quale modo migliore se non trascorrere una giornata in alta quota tra le sue montagne e bellezze naturali?

Famiglie, coppie, bambini, escursionisti…è questo un luogo adatto a tante persone diverse ed è impossibile annoiarsi e rimanerne delusi. 

Inoltre è un ottima location dove poter assaggiare alcuni tra i migliori piatti tipici della Slovenia; come la jota (zuppa con fagioli), la zuppa d’orzo, il gulasch, l’arrosto con crauti, la salsiccia carniolana, la polenta di grano saraceno e gli štruklji alla ricotta (un dolce buonissimo).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.