Guida ai trekking della Cappadocia

La Cappadocia è una terra della Turchia estremamente selvaggia, ideale per stare a contatto con la natura e vedere conformazioni rocciose particolari.

Come ho già raccontato nella guida dettagliata sulla Cappadocia, con annesso itinerario, questa zona è caratterizzata da montagne e vallate interamente composte dal tufo, una roccia soggetta ad erosioni che nel corso degli anni si è modellata in forme caratteristiche chiamate Camini delle Fate.

 

In questa regione esistono quindi numerose valli, ognuna delle quali è diversa dalle altre per le forme delle conformazioni rocciose.

Risulta difficile però individuarle tutte ed orientarsi se non si è a conoscenza della specifica posizione degli accessi dei sentieri.

Pensate che alcune vallate non sono segnalate neanche su Google Maps e di segnali lungo le strade ce ne sono ben pochi, mentre quelli lungo i percorsi sono ancora più confusionari.

Per questo ho deciso di formulare questa guida raggruppando le valli della Cappadocia più belle, con indicazioni ed informazioni utili per individuarle. 

 

 

 

Queste mappe, durante tutto il nostro viaggio in Cappadocia sono diventate le nostre migliori amiche, indispensabili per orientarsi.

Come si può vedere dalla cartina, le  valli principali sono quasi tutte ubicate nelle vicinanze di Göreme, ma andiamo a scoprire la collocazione esatta!

Tenete presente che ogni valle si può percorrere sia da un verso che dall’altro, sarà vostra discrezione decidere la direzione.

 

PIGEON VALLEY (in tuco Güvercinlik Vadisi) – DURATA 1:30-2 h. DISTANZA 4 km

La traduzione letterale è Valle dei Piccioni, chiamata così per le tante finestrelle scolpite nei caratteristici camini delle fate che con gli anni sono state occupate dai piccioni della zona. 

Questa valle collega Göreme ad Uchisar, ma il punto più caratteristico con le famose piccionaie si trova nei pressi della città di Uchisar, proprio sotto al castello.

Se si parte da Uchisar, il punto in cui termina il percorso è nei pressi di Goreme, coincidente con l’inizio del trekking nella Love Valley. 

 

LOVE VALLEY (in turco Bağıldere Vadisi) – DURATA 1:30-2 h. DISTANZA 4 km

L’inizio del sentiero per la Love Valley , Cappadocia – Turchia

Questa valle prende il nome dai tipici camini delle fate dalla forma fallica presenti lungo il trekking.

Questo trekking collega Göreme a Çavuşin, costeggiando ad ovest la strada asfaltata che le collega. 

Se si parte con la macchina da Göreme, poco prima di raggiungere Çavuşin, percorrendo la strada asfaltata che collega le due città, c’è uno svincolo sulla sinistra. Dopo poco, nei pressi di 3 camini delle fate situati sul ciglio della strada, si trova una piccola piazzola in ghiaia dove lasciare la macchina e l’inizio del sentiero si trova proprio sul lato opposto della strada. 

Partendo da qui, solo dopo pochi metri, il sentiero conduce ai primi camini delle fate a forma fallica, quindi basterebbe anche solo vedere questa parte della valle senza percorrerla tutta.

 

Se invece di lasciare la macchina nel piccolo parcheggio in ghiaia si prosegue, dopo poco sulla sinistra c’è una deviazione sterrata che conduce in una zona panoramica da cui si può vedere la valle dall’alto del promontorio.

Qui ci sono 2-3 bar e delle installazioni particolari con cuori ed altalene sul ciglio del burrone molto carine, location perfetta anche per ammirare l’alba e lo spettacolo delle mongolfiere.

 

ROSE VALLEY (in turco Güllüdere Vadisi) – DURATA 1:30-2 h. DISTANZA 4-5 km

In Italiano Valle Rosa, parte proprio dal centro di Çavuşin e costeggia la parete rocciosa color rosa per l’appunto, in direzione Göreme ad est della strada asfaltata.

Gli spazi sono molto vasti e ci sono tantissimi sentieri diversi che portano sempre nella stessa direzione.

Di tanto in tanto si incontrano vigneti, ragazzi del posto che scorrazzano con i loro scooter tra le rocce, turisti a cavallo o in quad e tantissimi camini delle fate, molti dei quali è possibile entrare liberamente.

 

RED VALLEY (in turco Kizil Vadisi) – DURATA 1:30-2 h. DISTANZA 4-5 km

Circa a metà percorso, il colore delle rocce inizia ad assumere un colore più rossastro ed è così che la seconda parte del trekking che collega Çavuşin a Göreme prendere il nome di Valle Rossa.

Non c’è un punto preciso, si capisce solo quando si incontrano alcuni segnali sgangherati in legno con scritti i nomi turchi delle valli.

Il percorso finisce in prossimità del Museo a cielo aperto di Göreme, che rimane dall’altro lato della strada. In questo tratto c’è un’elevata concentrazione di chiese rupestri in cui è possibile entrare gratuitamente.

 

ZEMI VALLEY (in turco Zemi Vadisi) – DURATA 2-3 h. DISTANZA 6 km

 

Il percorso parte da un sentiero tra il Museo a cielo aperto di Göreme e un Hotel. Il trekking è piuttosto lungo e si estende verso Sud, è consigliato seguire le indicazioni per la chiesa di El Nazar, che si trova lungo il percorso, per poi proseguire costeggiando i camini delle fate presenti.

 

SWORD VALLEY (in turco Kılıçlar Vadisi) – DURATA 1 h. DISTANZA 3 km

 

Lungo la strada che collega il centro di Göreme con il Museo a cielo aperto di Göreme si trova questo corto sentiero con alcune chiese rupestri visitabili. Da qui partono anche alcuni sentieri che lo collegano alla Red e Rose Valley. E’ uno dei luoghi più belli dove ammirare senza troppa gente lo spettacolo delle mongolfiere all’alba. (link) 

 

IHLARA VALLEY (in turco Ihlara Vadisi) – DURATA 4-6 h. DISTANZA 4-14 km

Si trova fuori dalla zona di Göreme vista fino ad ora, in prossimità della città con l’omonimo nome a Sud della regione.

Si può accedere alla valle da tre punti, dalla città di Ihlara (basta seguire le indicazioni una volta arrivati in città), dalla tappa intermedia Belisırma o da quella finale a Selime.

Per percorrere tutto il trekking andata e ritorno ci si impiega un’intera giornata, considerata la lunghezza del percorso.

Il trekking segue il percorso del fiume, con qualche deviazione per le chiese rupestri che si trovano incastonate nelle pareti rocciose e quasi tutte in prossimità di Ihlara e Belisirma.

Noi ad esempio abbiamo percorso percorso il tratto da Ihlara a Belisırma andata e ritorno e poi abbiamo raggiunto in macchina il Monastero di Selime.

Maggiori informazioni su questa valle nell’articolo generale sulla Cappadocia.

 

Un consiglio per chi non ha molto tempo o non è un camminatore esperto: non è necessario fare interamente i percorsi, il più delle volte le particolarità naturali delle valli sono poste alla fine o all’inizio. Come ad esempio nella Pigeon Valley e Love Valley.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *