Week-end in campeggio alla baia di Sistiana

Quest’estate sento un estremo bisogno di stare a contatto con la natura, immergermici completamente e non pensare a nient’altro che alla bellezza di ciò che mi circonda

e quale cosa migliore di un week-end in campeggio in cima a una scogliera?

Ditemi la parola mare, poi, che scatto automaticamente sull’attenti!

 

 

Ed eccoci, in un sabato qualunque, partire alla volta della Baia di Sistiana in Friuli Venezia Giulia.

Sono stata poche volte in questa regione, forse perché un po’ distante da dove abito e per mancanza di interesse nel conoscere queste zone.

Ma durante la nostra permanenza sulla costa Friulana, ho avuto dimostrazione che questa zona non ha assolutamente nulla da invidiare alle altre regioni Italiane, anzi…

 

Chi se lo sarebbe aspettato che nel punto più a Nord del Mare Adriatico, l’acqua fosse così pulita e trasparente da potersi specchiare? Bè, io no…ed è stata una felice sorpresa per un’amante del mare come me!

 

Il paesaggio è molto variegato, infatti si passa dalle grandi città come Trieste, ai piccoli porticcioli lungo il mare, al verde delle montagne punteggiate da piccoli paesini con casette di pietra.

Sistiana si trova a soli 3/4 km di distanza in linea d’aria dalla Slovenia, di conseguenza è diventata con gli anni una delle mete preferite dai turisti Slovenia, Croati, Austriaci e Tedeschi.

 

La nostra sistemazione in cima alla scogliera si chiama Camping Village Mare Pineta, un campeggio molto ben tenuto da cui si vede un panorama incredibile su tutta la la baia e il porto.

Nel Nord Italia i campeggi diventano un po’ costosi, ma la qualità delle piazzole, bungalow e strutture in comune giustificano ampiamente i prezzi. Vicino al campeggio si trova anche un supermercato Conad.

 

Tutta questa zona, che  fa parte della Riserva Naturale delle Falesie, offre numerose attività ricreative e vi si può incontrare la tipica vegetazione della macchia Mediterranea.

 

VISITA AI CASTELLI

 

Una delle particolarità che mi ha colpito della provincia di Trieste è la presenza di numerosi castelli e roccaforti insediati sulla costa, a strapiombo sul mare. Si ricorda molto spesso infatti, per la sua bellezza, il Castello di Miramare. Ma non è il solo ad affacciarsi nel Nord dell’Adriatico.

 

A Duino, un piccolo paese poco prima di Sistiana, il cui centro storico ospita una graziosa chiesetta, si trovano ben due castelli. Il castello vecchio, ormai un cumulo di rovine con un’unica piccola torre rimasta in piedi, e il castello nuovo, dimora storica dei principi della Torre e Tasso (Thurn und Taxis). Quello nuovo si può anche visitare: possiede un magnifico parco a picco sul mare e un bunker costruito durante la seconda guerra mondiale, trasformato ora in museo.

Al castello vecchio, invece, è legata la leggenda della Dama bianca. Si narra che la moglie di uno dei Signori del maniero, gettata in mare dal consorte, si sia trasformata nella roccia bianca, visibile ancora oggi nella baia.

 

Castello di Duino dalla baia di Sistiana

 

 

PASSEGGIATA PANORAMICA SENTIERO RILKE

 

Il sentiero Rilke, che collega il paese di Sistiana a quello di Duino, è sicuramente una delle più belle e suggestive passeggiate che si affacciano sul golfo di Trieste. Prende il nome dal poeta Rainer Maria Rilke che compose “Le Elegie Duinesi” e trascorse parte dei suoi anni di vita al Castello di Duino.

Il percorso parte dall’AIAT di Sistiana, situato all’inizio della strada asfaltata che porta a Sistiana mare, e prosegue verso destra seguendo la scogliera a picco sul mare, immergendosi di tanto in tanto nel bosco. La camminata è breve e poco impegnativa, ma la vista sul golfo è unica.

 

Parte immersa nella natura del sentiero Rilke, Baia di Sistiana

 

 

RELAX IN SPIAGGIA

 

La baia di Sistiana è intercalata da lembi di spiaggia caratterizzati da piccoli sassi scuri, da cui si allungano in mare lunghi e stretti pontili con barche attraccate, in alternanza a piccoli porticcioli. La spiaggia più estesa si trova in una zona chiamata Parco Caravella, a destra della baia, proprio sotto la scogliera del campeggio. Qui è possibile trovare tutti i servizi indispensabili per rendere la permanenza piacevole, quali: bar, ristoranti, gazebo in cui è possibile noleggiare tavole da Sup, animazione per bambini, lettini e sdrai.

Sono presenti inoltre  numerose alberi e cespugli che creano un po’ di ombra, davvero gradita per contrastare il caldo afoso dei mesi estivi.

 

Al mio arrivo  non ho esitato un minuto a tuffarmi  dal pontile nelle acque trasparenti di Sistiana. Nuotando verso il largo e guardando nella direzione di Duino si può ammirarne il castello a picco sul mare. Una vista davvero incredibile!

 

All’interno del parco si trova il  lounge bar “Cantera”, il quale durante il giorno offre un servizio di ristorazione, mentre alla sera si trasforma in discoteca. Immaginatevi con un drink in mano, al tramonto con le  luci del porto che fanno da sfondo…è una location veramente magica!


Per raggiungere la baia è necessario scendere dalla strada asfaltata, che attraversa il bosco. Se siete in macchina è consigliabile parcheggiarla in cima alla strada perché i parcheggi vicini al mare, oltre ad essere molto costosi, sono praticamente introvabili. Se come noi, invece, siete ospiti del campeggio Village Mare Pineta, è disponibile un servizio gratuito di trasporto andata e ritorno per la spiaggia con un simpatico trenino.

 

Baia di Sistiana

 

 

CENA ROMANTICA CON VISTA MARE

 

Sono innamorata del mare. Fin da piccola guardavo ad oltranza il film Disney “La Sirenetta” e rimanevo affascinata ad osservare pesci ed umani nuotare insieme. Ogni occasione quindi è buona per stare a contatto con questo elemento.

Il porticciolo di Duino poi, è davvero una meraviglia.

Il pontile, composto da grossi sassi bianchi, taglia il mare creando questo piccolo porto che permette di lasciare ormeggiate le barche in acque tranquille.

 

Porticciolo di Duino

 

Vi si affacciano due ristoranti molto eleganti che offrono specialità di pesce tipiche del mare Adriatico.

Sono entrambi molto validi, noi abbiamo scelto Alla Dama Bianca, dove ci hanno servito e riverito come se fossimo dei Re, rendendo indimenticabile questo posticino bianco illuminato soltanto da graziose candele.

 

D’estate, starmene con un calice di vino bianco in mano ed ascoltare le onde del mare che sbattono dolcemente contro gli scogli è una delle cose che preferisco.

E questi sono i momenti da ricordare: atmosfera romantica, cielo infuocato, mare tranquillo e una buona pasta al sugo di pesce.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.